9.6.11

involtini di tacchino nostalgici

Salve blogghine!!!!!!!!!!!
Oggi giornata un pò strana, piena di ricordi nostalgici. Mi è venuta in mente una mia vecchia amica molto cara con cui ho diviso la mia adolescenza, tante risate e tante lacrime, tanti consigli dati e tanti ricevuti, siamo cresciute praticamente insieme, siamo diventate mamme e poi per una serie di circostanze equivoche ci siamo allontanate fino a non parlarci più. Adesso sono passati 8 anni e non sò perchè in questi giorni non faccio che pensare a lei, il mio cuore mi dice di mettere da parte l'orgoglio e provare a contattarla, ma la mente continua a generare tanti "se" e tanti "ma" a cui io cerco di rispondere.
Comunque adesso basta non vorrei annoiarvi, anzi scusate il mio piccolo sfogo ma da quando faccio parte di questa famiglia di blogghine vi reputo delle amiche e le amiche servono anche a questo. Proverò a tirarmi sù preparando questi splendidi involtini per cena.

Aggiungi didascalia

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

4 fette di fesa di tacchino
4 cucchiai di piselli in scatola
2 uova
2 cucchiai di grana grattugiato
2 bicchieri di marsala
1 bicchiere di brodo
1 cucchiaino di fecola
80 gr di burro
q.b. di olio ,sale ,pepe

PROCEDIMENTO

Battete le fette di tacchino, salatele e pepatele da entrambi i lati. In una terrina sbattete le uova con il grana e un pizzico di sale, unite i piselli e con il composto ottenuto cuocete in padellino 2 frittatine usando per ciascuna un cucchiaio di olio.Tagliate le frittatine a metà e disponete ogni mezza frittata su ciascuna fetta di carne. Arrotolate le fette, formando degli involtini e fermateli con degli stuzzicadenti o con della rete da cucina. Sciogliete 50 gr di burro in una casseruola e fate rosolare gli involtini, quindi bagnateli con metà del brodo e con il marsala. Cuoceteli a fuoco basso per 45 minuti circa. Nel frattempo lavorate il burro rimasto con la fecola. Quando gli involtini saranno cotti toglieteli dal recipiente e teneteli in caldo. Rimettete la casseruola sul fuoco, allungate il fondo di cottura con il brodo rimasto, Unite il burro con la fecola e cuocete per un paio di minuti mescolando finchè il sugo si sarà addensato. Spegnete il fuoco, slegate gli involtini, affettateli e versateci sopra il sugo. Accompagnate il tutto con del purè.



24 commenti:

  1. Ciao Dorotea, bellissimi questi involtini, hanno proprio un aspetto invitante.

    Anche io ho un'amica che conosco da quando siamo piccole, la vita ci allontanate, ma è solo una distanza km..per noi non è cambiato nulla, non potrei mai immaginare una vita senza lei. Proprio per questo il tuo racconto mi ha colpita, non lasciare che gli eventi della vita abbiano il sopravvento su di voi. Sono sicura che anche lei capiterà di fermarsi a pensarti e dirsi le tue stesse parole.
    Mandale un sms, un semplice come stai. Mandale un'email, oppure chiamala senza pensarci troppo...l'amicizia vera non muore mai, anche quando sembra.
    Allunga la mano, sono sicura che troverai la sua...

    RispondiElimina
  2. carissima, spero anche io di far parte delle tue blogamiche, come consiglio, non conoscendo gli eventi, posso dirti di pensare bene e se te la senti allora fai tu il primo passo, se dall'altra parte troverai un riscontro positivo allora potrai rivivere la vostra belle amicizia che sarà pian piano più forte se non sarà così non potrai rimproverarti di non aver tentato.

    Per la ricetta: io adoro la fesa di tacchino e cerco sempre nuove idee per cucinarla, questa tua sembra molto golosa.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Nella vita a volte si prendono strade diverse,capita di allontanarsi anche per piccole incomprensioni e l'orgoglio fa il resto..Se e solo nostalgia passa,ma se questa lontananza ti fa stare male prova a contattarla..
    Gli involtini devono essere buonissimi complimenti!
    un abbraccio Francesca

    RispondiElimina
  4. Ciao Dorotea, complimenti per la tua ricetta " consolatoria"...ma credo che non sia servita a molto , vero? Io , se mi posso permettere, do assolutamente ragione a Francy, non lasciare che il tempo passi, fai il primo passo perchè se ancora ci pensi e se ti manca, dovresti provare a chiarire le cose ;_) Vedrai che anche lei ti dirò che spesso si trova a pensare a te e alla vostra amicizia.
    Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Ciao...nella mia vita ho perso parecchie amicizie per una serie di circostanze, quando arrivi a non parlare più a non chiarirti più...scema il rapporto e l'interesse di condividere la vita con queste persone...ma in due occasioni mi è capitato, a distanza di anni, di sognare vecchie amiche, di pensarle, di provare sensazione e...mi sono buttata ed ho ritrovato la vera amicizia, quella che non si sa perchè si era interrotta, ma che maturando...facendo il suo corso anche a distanza, ci ha permesso di ritrovarci..insomma...non sottovalutare una chiamata di questo tipo...potresti ritrovare la tua amica, non lasciarti prendere dai se e dai ma....segui il tuo cuore.
    Io ora seguo la fame che mi hai fatto venire...che bella foto...sembrano due lumachine =)

    RispondiElimina
  6. Ciao!!!non devi pensare che sia sbagliato contattarla!Anche se è passato tanto tempo ed ognuno ha preso la sua strada cosa te ne frega?se la contatti significa che le vuoi ancora bene e ti manca!Non pensarci più di una volta!!!
    ...questi involtini sono buonissimi...ma non sono per dimenticare semmai per ricordare visto che questo post rimarrà memoria di questo giorno...
    baciii

    RispondiElimina
  7. Anch'io ti consiglio di provare a contattarla, senza imbarazzi e con il cuore nelle mani, come fossi tornata da un lungo viaggio.. Chiamala!
    Con un sorriso dille semplicemente "è da un po' che ti penso e volevo sapere come stai :-)..."
    I se e i ma sono quelli della personalità e dell'orgoglio, non appartengono al cuore; lui SA quel che è giusto e basta
    Gli involtini somo buonissimi ;)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. chiama!!!!!!
    e nn pensare troppo..intanto....involtini per nn dimenticare...e chi se li dimentica :))))

    RispondiElimina
  9. Le vere amicizie restano anche se, per un periodo, ci si allontana. Io la cercherei... potresti ritrovare una cara amica. Se ti chiude la porta in faccia vuol dire che non lo è mai stata!

    RispondiElimina
  10. Ciao Dorris
    qui siamo tutte a darti consigli e a dirti la nostra...comunque anche a me è successo: è stata la mia amica a chiamarmi, siamo state al telefono tantissimo e rivedersi è stato fantastico e ti dirò che è stato come se il tempo non fosse passato, la confidenza e l'amicizia erano esattamente come prima. Non ti dico quanto abbiamo parlato per riempire quelo vuoto di dieci anni!
    Coraggio, è più facile di quanto non credi...
    Un grande bacio

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  12. un piatto buonissimo! complimenti!!Baci!

    RispondiElimina
  13. L'amicizia, quante gioie ma anche quanti dolori quando finisce... esperienza che purtroppo capita a tante di noi, un abbraccio solidale per la nostalgia che ti ha travolta.
    Intanto, devo dire che se il risultato sono stati questi involtini, un pochino è stata positiva, li voglio preparare prossimamente.
    Grazie per questa ricetta, Sara

    RispondiElimina
  14. Anch'io sono in una situazione molto simile e non so che fare...nell'indecisione lascio tutto om'è e lasco che sia l destino a decidere...così come ci ha fatto fortuitamente inxcontrare...com'è andata la dieta di Birmingham? mi sa che con qusti involtini come alternativa avrai fatto una gran fatica!!!

    RispondiElimina
  15. Vivo in una situazione simile da tempo e non è la prima volta ma sono stufa di dover sempre essere io la prima a fare il primo passo! NOnostante ciò la tua ricetta degli involtini mi piace tanto tanto ^_^

    RispondiElimina
  16. Mi hai fatto venire fame! Un grande abbraccio Dorotea!

    RispondiElimina
  17. Ciao Dorotea, leggendoti mi sono emozionata... se senti di riprendere quest'amicizia ti consiglio di farlo, comincia tu a rompere il ghiaccio, vale la pena provare, magari anche lei sta provando le tue stesse sensazioni, se questa situazione ti fa stare male, fatti coraggio e chiamala... potresti organizzate una cenetta proprio con questi meravigliosi involtini ricordando i vecchi tempi! Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. CREDO CHE NON SIA UN'AMICIZIA VERA...SCUSAMI PER LA MIA "SCHIETTEZZA",MA SONO MOLTO DIRETTA...L'AMICIZIA QUANDO E' VERA SI TROVA SEMPRE IL TEMPO,PURE UNO SQUILLO,UNA CHIAMATA...
    E' VERO CHE LA VITA A VOLTE METTE SU DELLE CIRCOSTANZE STRANE,MA I SENTIMENTI VANNO AL DI SOPRA DI TUTTO....COMPLIMENTI PER GLI INVOLTINI ...LA FINE DEL MONDO!!!POI SINCERAMENTE CONOSCI TU IL RAPPORTO CHE AVEVI CON LEI...SE RITIENI OPPORTUNUO DARVI UN'ALTRA POSSIBILITA'....NESSUNO VE LO IMPEDISCE...L'ORGOGLIO SECONDO ME CON IL CUORE NON VA DACCORDO.....
    bUONA CUCINA E BUONA VITA

    RispondiElimina
  19. Non parliamo di nostalgia!!!! io rischio di piangere ultimamente se penso al mio ritorno-erasmus in Italia... In ogni caso complimenti per il blog cara e per gli involtini!
    baci:**

    RispondiElimina
  20. A quante cose mi ha fatto pensare questo post e quanti volti mi sono venuti in mente!
    ti capisco perfettamente, a volte le circostanze della vita giocano brutti scherzi e non è facile rimediare!
    ti auguro di trovare la tua strada...quella che ti farà essere serenza ripensando a questa persona!
    p.s. bella ricetta :)
    buona giornata.

    RispondiElimina
  21. Carissima, ci auguriamo che tu abbia seguito il tuo cuore e se il tuo cuore ti dice di mettere da parte l'orgoglio, fallo. Magari senza crearti troppe aspettative, ma almeno ti sentirai dalla parte giusta, sentirai di averci provato!
    Siamo passati a lasciarti un saluto e abbiamo ammirato questi farcitissimi involtini e dato che siamo all'ora di pranzo, non ci hanno lasciati indifferenti!
    Un bacione e ci farebbe tanto, ma tanto piacere se tu volessi partecipare al nostro contest Una ricettola per la Pupattola!
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  22. Ciao Dorotea, grazie di essere passata da me. Ho visto che sei della Sicilia, la adoro! Solo poche settimane fa ero nelle meravigliose Eolie.
    Mi sono segnata anche io tra i tuoi sostenitori.
    Ho visto la ricettina precedente, le frittelline, sicuramente le proverò.
    Ciao Paola
    ww.paoladany.blogspot.com

    RispondiElimina
  23. Ciao carissima... che belli questi involtini!!!

    RispondiElimina
  24. Eccomi tra i tuoi sostenitori, ne approfitto per invitare ai tuoi fan a passare anche per la mia pagina se vogliono, un bacione

    RispondiElimina